led relamping capannone industriale elettropiemme

Negli ultimi anni l’efficientamento energetico è diventato un argomento sempre più presente quando vengono fatte delle scelte da parte di imprenditori e di energy manager.

In particolare, quando si sceglie di ridisegnare completamente l’asset energetico della propria azienda, cercando di ottimizzare, per quanto possibile, l’utilizzo delle risorse.

Continua a leggere

audit energetico efficientamento elettropiemme

Tutti i soggetti che adottano ogni avvertenza e ogni sistema finalizzato a contenere i consumi, anche se lo fanno per ragioni economiche, implicitamente riducono gli effetti inquinanti che inevitabilmente si generano nelle trasformazioni dell’energia.

Dunque, diffondere azioni volte al risparmio e all’efficienza energetica ma anche ottimizzare gli attuali  sistemi energetici (produzione e distribuzione) e migliorare l’efficienza energetica,  sta diventando sempre più una necessità.

Oggi però i concetti di efficientamento energetico e di risparmio energetico, sono spesso utilizzati assieme poiché rappresentano i due aspetti dello sviluppo sostenibile, ovvero della capacità di vivere e creare benessere per l’uomo salvaguardando al contempo l’ambiente e le risorse naturali.

Bisogna poi considerare che le politiche energetiche degli ultimi 20 anni hanno avuto quale obiettivo principale non solo la riduzione dei consumi in termini di efficienza tecnologica, ma soprattutto la riduzione delle emissioni inquinanti (conseguenza dell’efficienza energetica).

Per dirla in altre parole, l’efficienza energetica mira a utilizzare meno energia in termini assoluti a parità di risultato finale, associando poi agli obiettivi di utilizzo di fonti energetiche rinnovabili al posto delle fonti fossili e inquinanti.

Due sono i punti cardine sui quali si basa l’efficienza energetica: la razionalizzazione dei consumi e l’impiego di tecnologie più efficienti.

Ottenere questi due obiettivi è possibile grazie a diverse opportunità, ma per fare la scelta migliore e più rispondente alle proprie necessità è consigliato partire da un Audit Energetico rivolgendosi a degli esperti.

audit energetico efficientamento elettropiemme

In alcuni casi si ottengono risultati inaspettati con soluzioni di semplice attuazione e a costi molto contenuti, in altri invece l’audit costituisce la base di partenza per un lavoro impegnativo e soprattutto continuativo, del consumatore, che mira al cambiamento del metodo di lavoro della propria realtà produttiva.

Un Audit Energetico, infatti, porta a un atteggiamento di continuo controllo a ritroso dei risultati ottenuti e induce nel tempo sempre più attenzione al problema energetico, sottoponendo lo stabilimento produttivo a un’attenta analisi della gestione dell’energia e degli impianti d’utilizzazione e trasformazione nell’ambiente in cui si trovano, ivi contemplato l’involucro edilizio.

Solo attraverso un approccio di questo tipo si possono individuare le criticità presenti all’interno della realtà produttiva e, attraverso successive analisi, le soluzioni idonee al miglioramento dell’efficienza, sia degli impianti tecnologici che del loro utilizzo.

L’Audit Energetico si rivolge quindi a tutte le aziende e a tutti i consumatori che vogliono ottimizzare il flusso energetico in modo da minimizzare il consumo di energia a parità di prodotto reso, intraprendendo così un percorso di continuo miglioramento, che oltre a costituire una importante leva di competitività per molte piccole e medie imprese, genera importanti implicazioni sulla collettività e sull’ambiente.

audit elettropiemme

Audit Energetico Industriale

Se da una parte è fondamentale minimizzare i prezzi di acquisto dei diversi vettori energetici, dall’altra è importante capire come e perché si utilizza energia, in modo da ridurre e ottimizzare i consumi dei singoli reparti ed utilizzatori.

Realizzare un Audit Energetico Industriale del processo produttivo significa sottoporre uno stabilimento a un’approfondita analisi tecnica e a uno studio dettagliato della realtà aziendale e dei processi produttivi sotto il profilo dell’efficienza energetica.

L’obiettivo infatti è valutare le diverse opportunità di intervento e tutte le iniziative tecniche-gestionali possibili per l’aumento della competitività e l’ottenimento dei seguenti vantaggi:

  • RIDUZIONE DEI COSTI di ogni fase del processo di produzione;
  • significativi RISPARMI ENERGETICI;
  • RINNOVAZIONE DEI PROCESSI produttivi;
  • oggettivi VANTAGGI ECONOMICI e finanziari.

L’audit energetico è diventato obbligatorio per le imprese di grandi dimensioni e per quelle a forte consumo di energia attraverso il Decreto Legislativo 4 luglio 2014 n. 102.

Monitoraggio Consumi Energetici

Un continuo monitoraggio dei consumi energetici permette di valutare il fabbisogno di energia e il consumo specifico di ogni singolo reparto.

IL VANTAGGIO

Diventa possibile conoscere con certezza le abitudini di consumo eccessive circoscritte a determinate porzioni d’impianto, identificare facilmente i potenziali risparmi ottenibili mediante la correzione delle stesse e avere una ripartizione analitica della spesa energetica tra i vari reparti, oltre che eseguire confronti fra reparti, sedi e annate differenti.

L’OPPORTUNITA’

Monitorando poi altre grandezze, come ad esempio dati di produzione e ambientali, è possibile ricavare degli indicatori energetici. Si tratta di parametri ottenuti mettendo in relazione determinati dati, in grado di fornire un confronto diretto e sintetico nell’ambito di un fenomeno complesso, e costruire modelli che individuino i legami tra più variabili.

IL BENEFICIO

Monitorare nel tempo gli indici e gli andamenti così ottenuti permette di stimare il fabbisogno energetico al variare ad esempio delle esigenze di produzione, oppure di mettere in relazione le varie macchine e di valutare gli investimenti effettuati.

 

Elettropiemme, anche in sinergia con studi di engineering specializzati, è in grado di concretizzare questi processi nel modo più vantaggioso e professionale  per le aziende che vogliono aumentare in innovazione e competitività, diminuendo il loro impatto ambientale.

Se interessato, contattaci o visita il nostro sito!

Scopri le nostre soluzioni qui

differenza efficientamento energetico e risparmio energetico elettropiemme

Tutti al giorno d’oggi hanno sicuramente sentito parlare di efficienza e di risparmio energetico, ma quanti sanno quali siano effettivamente le differenze?

Si tratta di due concetti molto importanti che offrono, anche se in maniera differente, un risparmio monetario per i privati e soprattutto per le aziende.

I due termini vengono ben spiegati all’interno di una normativa europea del 2012, dove si evince che essi sono un insieme di interventi distinti, mirati ad agire su due fronti complementari.

La normativa europea 2012/27/CE

Questa normativa enuncia le definizioni di risparmio ed efficienza energetica e possono essere riassunti così:

  • Risparmio energetico: la quantità di energia risparmiata, determinata tramite una stima del consumo prima e dopo il miglioramento dell’efficienza energetica, accertando nello stesso tempo la regolarizzazione delle diverse condizioni esterne che influiscono sul consumo.
  • Efficienza energetica: rappresenta la capacità del sistema di ottenere un risultato ben definito utilizzando meno energia rispetto ad altri sistemi. Si prefigge dunque l’obiettivo di un miglioramento della fornitura e dell’uso di energia, sia in termini economici sia ambientali.

Quindi, la differenza principale si riscontra nel fatto che la seconda è misurabile e può essere espressa in un numero o, come avviene nella maggior parte dei casi, tramite un valore, definito “classe energetica”.

differenza efficientamento energetico e risparmio energetico elettropiemme

In termini pratici, il risparmio e l’efficientamento energetico vanno a braccetto. Infatti solitamente quando si rende efficiente un impianto, questo porta anche a un risparmio in termini di ottimizzazione dell’energia consumata.

Visita il nostro sito

Questa differenza risulta fondamentale, soprattutto per quanto riguarda i lavori soggetti a incentivi statali. Infatti, anche in questo caso, gli interventi vengono suddivisi per tipologia.

Prima di spiegare quali lavori rientrano in una classe oppure nell’altra, bisogna fare una piccola precisazione.

La legge sui provvedimenti legati a queste categorie non è sempre chiara, anche perché la distinzione è sempre incerta rispetto all’efficientamento.

Quali sono gli interventi per un risparmio energetico?

L’Agenzia delle Entrate ha redatto un documento apposito per esplicitare quali siano le operazioni da attribuire al risparmio energetico.

Esse sono:

  • Miglioramento termico dell’edificio: sotto questa voce si intendono tutti gli interventi che riguardano la coibentazione, pavimenti e infissi che migliorano l’isolamento termico dell’edificio.
  • Rimpiazzare i sistemi di climatizzazione invernale: rientra nel campo dell’risparmio, anche se molto probabilmente dovrebbe essere inserito in quello delle efficienza, infatti, permette di raggiungere lo stesso risultato con un consumo minore di energia.
  • Installazione di pannelli fotovoltaici: anche se può sembrare strano, anche questi rientrano appieno nella categoria del risparmio energetico.

Qui però bisogna fare una differenza, infatti, se per il cittadino si tratta di risparmio, per le imprese si tratta anche di efficientamento.

differenza efficientamento energetico e risparmio energetico elettropiemme

Quali quelli invece di efficientamento?

Tra le operazioni di efficientamento energetico, come detto prima, rientrano tutte quelle che consentono di generare una quantità simile di calore, illuminazione o raffreddamento, a fronte di un minor consumo di energia.

In questi rientrano:

  • Installazione di fonti luminose a basso consumo (LED)
  • Accumulatori di energia
  • Posa in opera di impianti di cogenerazione
  • Pompe di calore e collettori solari
  • Sostituzione di apparati di climatizzazione, comprese le caldaie
  • Installazione di pannelli fotovoltaici

Come vedi, ci sono alcuni elementi che rientrano sia nella categoria risparmio sia in quella dell’efficienza energetica.

Questo per farti capire che alcuni interventi ti permettono sia di risparmiare, sia di migliorare la resa dei tuoi impianti, con effetti positivi su tutta l’organizzazione.

Noi di Elettropiemme conosciamo bene la differenza tra questi due termini e grazie a 50 anni di esperienza nel settore sapremo proporti soluzioni che ti sorprenderanno sia per risparmio sia per efficienza energetica, consigliandoti anche sulla scelta migliore per farti guadagnare ancora di più.

Scopri le nostre soluzioni.

 

Scopri le nostre soluzioni qui

La Green Economy è una delle politiche ambientali più discusse, in accezione positiva, degli ultimi tempi.

Ma cosa si intende?

Quando si parla di economia verde, si intendono tutte quelle attività produttive che mirano alla riduzione dell’impatto sull’ambiente tramite l’utilizzo di fonti di energia rinnovabili, derivanti dalle innovazioni tecnologiche più recenti.

In sunto, si può dire che riprende tutti quegli aspetti che riguardano la sostenibilità ecologica futura del pianeta terra, ottimizzando le risorse ma al contempo garantendo una migliore qualità dell’aria e del suolo.

Continua a leggere

led relamping elettropiemme

led relamping elettropiemme

Il LED, acronimo di Light Emitting Diode o, in italiano, diodo a emissione di luce, è un dispositivo che sfrutta la tecnologia e le proprietà di alcuni materiali semiconduttori per la produzione di fotoni, ovvero la sorgente primaria di luce.

I primi LED sono stati creati alla fine degli anni ‘60 e nel tempo sono stati migliorati in continuazione.

La loro diffusione ha preso piede velocemente, sia tra i privati sia tra le PMI e le grandi aziende.

Questo perché i vantaggi legati all’adozione di questa tecnologia sono innumerevoli e possono fare la differenza, sia a livello di costi, sia a livello ambientale.

Ma quali sono?

Continua a leggere

Efficienza energetica e Eieep elettropiemme

La tua impresa è efficiente?

Forse non lo sapevi, ma la gestione dell’energia è uno dei parametri più importanti nell’efficienza generale di un’impresa.

Con le rinnovabili che si sviluppano e la sempre maggiore attenzione verso l’ambiente, il tema dell’efficientamento energetico per rendere un’attività più efficiente acquista sempre più rilevanza.

Continua a leggere

l'efficientamento energetico imprese italiane elettropiemme

Come si comportano le aziende in relazione ai nuovi approcci della gestione energetica?

A quanto pare, oltre l’80% delle aziende ha in programma di avere il controllo totale della propria energia entro il 2025.

Continua a leggere

divieto-lampade-alogene-Europa-Elettropiemme

Dal primo settembre è accaduto qualcosa di particolare.

Qualcosa che cambierà per sempre il mondo dell’illuminazione e dell’energia, soprattutto per le aziende.

Dal 1° settembre in Europa è scattato il bando per le lampade alogene.

Continua a leggere

Si tratta di un rapporto che monitora e analizza il progresso della transizione energetica nel mondo. In sostanza, questo studio definisce quanto green è il nostro pianeta in base alle fonti energetiche utilizzate.

Il semaforo verde

Recentemente IEA ha diffuso i dati relativi al 2018 e ha concesso il “semaforo verde” a determinate tecnologie.

Il semaforo verde è una sorta di etichetta che definisce le tecnologie più sostenibili, pulite ed efficienti tutt’ora in uso.

Secondo il rapporto, solamente 4 tecnologie su 38 hanno ricevuto l’ambito bollino: fotovoltaico, illuminazione LED, veicoli a emissione zero e le tecnologie di gestione elettrica dei grandi centri informatici. Queste ad oggi sono le uniche tecnologie più in linea con le proiezioni realizzate per arrivare ad un sistema economico completamente de-carbonizzato.

Il report analizza lo sviluppo delle fonti energetiche e la loro efficienza nei settori del trasporto, nelle industrie e negli edifici e ne verifica l’adeguatezza con l’SDS, Sustainable Development Scenario. L’SDS è un piano a lungo termine che si pone l’obiettivo di contenere il surriscaldamento globale “ben sotto” i 2 gradi centigradi entro la fine del secolo.

Le tecnologie davvero green

Fotovoltaico e illuminazione a LED sono tra le 4 tecnologie più green in assoluto.

Lo scorso anno il fotovoltaico è riuscito a battere tutte le altre fonti di energia con una generazione di quasi 100 GW di nuova potenza installata in tutto il mondo. Senza contare tutti i grandi progetti in costruzione in giro per il mondo.

Il fotovoltaico dunque è una delle tecnologie più in linea con gli obiettivi dell’SDS: l’obiettivo di medio termine che si prospetta di raggiungere sarà la generazione elettrica di 2.700 TWh nel 2030 (oggi la produzione globale si aggira sui 416 TWh, 2% dell’energia elettrica prodotta a livello globale).

Il futuro dell’energia

Per raggiungere tutti gli obiettivi dell’SDS per il 2030, le rinnovabili dovranno salire al 47% della generazione mondiale di energia. Attualmente la produzione è al 25%.

Non devi aspettare il 2030 per rendere efficiente la tua impresa.

In Elettropiemme possiamo rendere più efficiente e allo stesso tempo più green la tua impresa grazie al fotovoltaico e all’illuminazione a LED, due tra le tecnologie energetiche più green, riconosciute dalla International Energy Agency.

Scopri di più qui

Il tuo impianto di illuminazione sta incidendo nettamente sulle spese dell’impresa.

Le lampade che hai installato (magari 2, 5, 10 anni fa) stanno sprecando i tuoi soldi, anche ora.

Puoi risolvere questo problema solo in un modo.

Continua a leggere

Chiama subito o richiedi maggiori informazioni

Chiama subito

o richiedi maggiori informazioni

Ecco chi prenderà in carico la tua richiesta

- Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy ed acconsento al trattamento dei dati


ELETTROPIEMME SRL unipersonale
Società soggetta a direzione e coordinamento di
Gefran Soluzioni Srl

Tel. +39 0461 991935
Sede legale: Via Linz, 137
38121 Trento – Italy
Capitale Sociale 70.000,00 Euro I.V.
P.IVA 01717570228